', 'auto'); ga('send', 'pageview'); ga('set', 'anonymizeIp', true); ', 'auto'); ga('send', 'pageview'); ga('set', 'anonymizeIp', true);

Disturbi alimentari

Fra i disturbi alimentari più gravi vi sono Anoressia e Bulimia, ma un disturbo grave è anche il Disturbo da Alimentazione Incontrollata. In questo disturbo il paziente sente la necessità di mangiare molto, fino a sentirsi più che sazio, quindi a stare male, per poi pentirsi di ciò che ha fatto. Ma i disturbi meno gravi legati all’alimentazione possono essere sintomo di altri disagi che devono essere indagati con attenzione per poter essere affrontati.  Tra questi vi possono essere il rifiuto del cibo, le fobie per certe tipologie di cibi, un’alimentazione basata solo su alcuni cibi e non su altri.

 

Cosa può fare lo psicologo/terapeuta

Investigare su questo disagio cercando di capire da cosa ha origine e cosa nasconde. Quindi, cercare di intervenire con un appropriato piano terapeutico a seconda della situazione.

Young Woman Eating Cherry Tomato --- Image by © Serge Krouglikoff/Corbis

<script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”></script>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({
google_ad_client: “ca-pub-4589025566599140”,
enable_page_level_ads: true
});
</script>